Terapia di Coppia

“Dimmi come ami e ti dirò chi sei”. La relazione di coppia è l’esperienza emotiva più desiderata nella vita di ogni essere umano dall’adolescenza in poi, ma è nello stesso tempo fonte di complessità, conflitti e alcune volte di profonda sofferenza. La dimensione affettiva di coppia ha una sua specificità di funzionamento dove si  combinano una molteplicità di fattori, dove l’identità di una coppia è qualcosa di diverso e più complesso rispetto all’identità di ciascun partner. Ogni coppia ha la sua storia ed entrambi i partner dovrebbero essere sufficientemente maturi da strutturare un legame solido, seppur in costante cambiamento nel corso del tempo e con il mutare delle esigenze e dei bisogni reciproci. Il legame porta in sé inevitabilmente delle nebulosità e dei conflitti, che se non gestiti correttamente, possono portare a vere e proprie rotture. I conflitti possono comparire quando i due partner cominciano a sentirsi differenziati dall’originale senso simbiotico, tipico delle prime fasi della formazione della coppia, e in modo particolare quando arriva un figlio, dove tutto viene rivoluzionato o con l’entrata nell’età matura, con tutte le conseguenze che essa porta: fantasie di abbandono del partner, di morte e sentimenti di fragilità ed impotenza, spesso legati al calo del desiderio sessuale reciproco. Ogni fase della vita di coppia può essere contraddistinta da un particolare problema legato alla sfera delle emozioni e della sessualità.  La terapia di coppia è molto indicata in questo tipo di problemi, riuscendo con ottime probabilità di successo a risolverli in maniera definitiva. La terapia di coppia inoltre, ha il compito di far trovare ad essa un giusto equilibrio tra fusione e differenziazione, per evitare sentimenti spiacevoli di annullamento piuttosto che di eccessiva distanza. Sempre più persone si rivolgono ad esperti con richieste di aiuto per difficoltà relazionali: solitudine, relazioni insoddisfacenti, dipendenza affettiva, ecc., ed è importante che l’esperto  sia in grado di accompagnarle ed agevolare in ogni fase della loro storia sentimentale. Un buon psicoterapeuta dovrebbe far sì che la coppia impari a gestire conflitti presenti e futuri e sciogliere reconditi traumi inconsci e repressi, che spesso rimangono inespressi e quindi irrisolti. Scopo del percorso terapeutico è anche quello di mantenere viva la scintilla del desiderio, sia intellettuale che sessuale, in un dialogo mai concluso di evoluzioni e stabilizzazioni adattive, rendendo ogni soggetto competente dal punto di vista emozionale.